close

SCOPRI LE OFFERTE

Cravatte sartoriali e accessori abbigliamento scontati
Curiosità

I poteri del “giallo”: energia allo stato puro

L’estate in arrivo si prospetta differente. Abbiamo superato dei momenti di grande tensione ma è inutile negare che qualche lato oscuro sia ancora rimasto dentro di noi.

SCOPRI LE OFFERTE

Cravatte sartoriali e accessori abbigliamento scontati

Proviamo a incentivare il nostro benessere attraverso la scelta accurata degli indumenti che indossiamo. Quello che ci serve, ora, è una bella iniezione di cromoterapia pret-à-porter!

Cosa fare per ottenere immediatamente un look adrenalinico che coinvolga anche lo stato d’animo?

Ma basterà indossare il colore più vitaminico che esista, il simbolo della luce e dell’energia positiva: il giallo!

Abbiamo bisogno di…giallo!

Nella moda, ma non solo. Mai come in questo periodo serve davvero una quantità extra di Sole. Dosi massicce di positività. Iniezioni di luce. Sulla pelle e che penetri fino nell’anima.

Fazzoletto da taschino giallo Zazà
Prova con un fazzoletto da taschino giallo (Zazà by DM Ties)

Il potere di questo colore non è solo quello di infondere immediata allegria ma anche di dare una marcia in più a qualsiasi outfit, sia che si tratta di quelli utilizzati per lo smart working, sia per quelli indosso a chi deve recarsi al lavoro per le attività considerate essenziali.

Oppure una cravatta tinta giallo (Zazà by DM Ties)

La moda ha abbracciato questo trend a piene mani e sono infinite le proposte create sotto il segno del giallo.

Giallo…in tutte le salse

Infinite le sue declinazioni: zafferano, paglierino, canarino, limone, ocra, oro, miele…c’è una sfumatura adatta ad ogni gusto.

Abbinarlo può sembrare difficile, ma in realtà è molto più easy di quello che si possa pensare: il bianco è il suo alleato primario, ma sta bene con tutti i toni caldi e con gli azzurri.

outfit giallo

Be shiny! 😉

I poteri del “giallo”: energia allo stato puro ultima modifica: 2020-06-07T09:30:00+02:00 da Gabriella Fiore
Gabriella Fiore

The author Gabriella Fiore

Lascia un commento