close
Tendenze moda

Donna in cravatta: femminilità e originalità

modigliani-donna-con-cravatta-nera

Una cravatta indossata da una donna è una brillante soluzione per creare nuovi originali outfit!

Ruba dal guardaroba di Lui la cravatta e donagli una verve al femminile, reinterpretandola come un trend da leggere in chiave deliziosamente rosa.

Donna e cravatta: un rapporto che affonda le sue origini nel secolo 1600-1700, ai tempi della monarchia francese, quando la Duchessa di La Vallière indossò per la prima volta, con estrema disinvoltura, questo accessorio d’abbigliamento fino ad allora destinato soltanto all’uomo. Fu lei a dare il via alla moda della donna in cravatta.

Non esistono le vere e proprie cravatte femminili, le donne hanno talmente tanta inventiva che riescono facilmente a trovare diversi modi di creare e combinare le cravatte con il loro look.

Come in ogni ambito della moda non è raro che capi creati e concepiti esclusivamente per il mondo maschile entrino prepotentemente a far parte del mondo femminile. Una donna in cravatta sicuramente esalta le sue potenzialità espressive dando vita ad un connubio fortemente seducente.

donna in cravatta
Metti una camicia bianca e annoda una cravatta tinta unita al collo…il tuo outfit risulterà subito brioso!

Come negare che una donna in cravatta abbia un fascino particolare?

Il carattere formale e mascolino dell’accessorio maschile sottolinea con forza il contrasto con tutta la potenza esplosiva e intrigante della femminilità. Per la donna poi, a differenza dell’uomo, ci sono numerose possibilità di indossare una cravatta e sbizzarrirsi con la propria fantasia. Mentre gli uomini devono indossarla in determinate occasioni rispettando un rigido dress code, per la donna indossarla è sempre e solo una scelta, mai un dovere.

Quindi, amiche, via libera alla creatività! Una donna può scegliere di indossare una cravatta in maniera tradizionale annodandola al collo con un nodo semplice, o scegliendone un tipo più elaborato.

Si può abbinare una cravatta ad una camicia con collo rigido, un blazer ed un paio di jeans, ovviamente con un paio di scarpe adatte: ideali le stringate modello brogue in pieno mannish style, ma anche un modello con tacchi molto alti.

donne in cravatta

Oppure sfoggiandola come una lunga sciarpa da abbinare ad un abito particolare. Si può pensare di stravolgere completamente le regole e utilizzarla come una moderna e preziosa cintura che possa cingere i fianchi o la vita.

O ancora di esaltarla inserendola nelle chiome intrecciate a costruire acconciature hippy e un pò romantiche. Infine può diventare un sontuoso nastro da avvolgere intorno ad un cappello estivo dalla falda larga.

Donna in cravatta: quale scegliere?

Quale cravatta da donna scegliere dipende dal suo stile. La tipica cravatta da donna non esiste affatto, poiché il mondo femminile è così eterogeneo e ricco di sfaccettature che trova sempre nuove possibilità per creare outfit e combinare perfettamente tutti gli elementi del proprio look.cravatte collezione primavera estate

In generale è possibile suggerire la scelta tra le due principali varianti: una riguarda una cravatta più stretta e generalmente a tinta unita e l’altra, invece, si riferisce ad una cravatta leggermente più larga e quasi sempre a motivi floreali.

Le cravatte strette in un’intensa tonalità a tinta unita hanno un effetto moderno e spavaldo e si adattano meglio a un guardaroba leggero o a un abbigliamento da lavoro.

Per una serata particolare e per attirare l’attenzione si preferisca una cravatta in seta con fantasie preziose e con effetti scintillanti. Sono di moda anche gli abbinamenti con le perle, le paillette o con delicati cristalli, che faranno della cravatta un vero e proprio gioiello d’alta moda.

Una cravatta indossata da una donna può diventare un’originalissimo regalo per la festa della mamma!
Non ci avevate pensato, vero?

Donna in cravatta: femminilità e originalità ultima modifica: 2016-07-18T21:56:52+00:00 da Gabriella Fiore
Tags : accessories
Gabriella Fiore

The author Gabriella Fiore

Lascia un commento