close

SCOPRI LE OFFERTE

Cravatte sartoriali e accessori abbigliamento scontati

Zazà e Don Mimì, sono i brand nati recentemente in casa DM Ties.

SCOPRI LE OFFERTE

Cravatte sartoriali e accessori abbigliamento scontati

Nella puntata precedente abbiamo conosciuto Zazà.

Oggi conosceremo Don Mimì: i prodotti DM Ties con questo marchio e, per i più curiosi, il personaggio a cui abbiamo voluto dare questo nome.

I nomi, Don Mimì e Zazà, scandiscono intonazioni campane, perchè queste sono le origini dell’azienda. Di Pontecagnano per l’esattezza, in provincia di Salerno. Ed è qui che da oltre 25 anni la DM Ties opera nel suo laboratorio sartoriale, allietata dalle bellezze naturali e culturali che la circondano.

Abbiamo già visto che gli accessori Zazà (cravatte, fazzoletti da taschino, foulard e bretelle) completano in maniera perfetta outfit di stile New Dandy: ironia, egocentrismo e originalità sono tratti innati dei New Dandy.

Al brand Zazà abbiamo già dato anche un volto. Il volto di un personaggio partenopeo divertente e divertito, ma soprattutto sperimentatore, senza tradire il buon gusto.

Un volto, oggi, lo daremo anche a Don Mimì. Ma prima di tutto vediamo quali sono le caratteristiche degli accessori con sigillo Don Mimì proposti dalla DM Ties.

I prodotti Don Mimì

L’accuratezza dell’handmade e la qualità eccellente delle materie prime selezionate caratterizzano la DM Ties, pertanto i prodotti Zazà e Don Mimì ereditano subito questi requisiti squisitamente italiani.

La differenza sostanziale fra i due brand sta nella lavorazione. In Don Mimì è meticolosa, ricca, intensa; linee, colori e fantasie signorili.

In una sola parola: Don Mimì è il brand d’eccellenza per l’uomo elegante.

Il personaggio: Don Mimì

Domenico Malangone, Ceo & Co-Founder DM Ties, come già fatto con Zazà, oggi ci presenta il suo personaggio Don Mimì.

Da leggere tutto d’un fiato! 😀


logo Don Mimì cravatte

Don Mimì: il leader gentleman

Don Mimì è un personaggio carismatico, estremamente elegante e sicuro di sè. Un autentico leader.

Don Mimì è dotato di un’intelligenza emotiva fuori dal comune, grande intuito e creatività, che adopera per trovare soluzioni sempre originali.

“Distinguersi” e “Crederci, sempre!”, sono i suoi motti prediletti.

Quest’uomo non subisce i tempi: li cavalca. Non patisce le circostanze: le plasma. Persona seguita e apprezzata dagli altri, non per la propria posizione, ma per quello che è.

Molto attento ai modi. Un vero gentleman.

Don Mimì non segue la moda o i marchi. Ha troppo fiuto per il bello e la qualità, del resto, per lasciarsi guidare da chicchessia o da suadenti réclame; a meno che la persona in questione non sia il suo sarto di fiducia, o che non si tratti di Made in Italy: irresistibile per lui.

Non è certo tipo da ostentazione di status symbol. Piuttosto, è ciò che indossa a diventarlo. Né è amante del bello sic et simpliciter, ma ha il culto del fatto a mano, perché sa esattamente la dedizione e la perizia che questo presuppone. Dopotutto, la perfezione lo annoia. Mentre, invece, trova sublime la semplicità. Ed è unicamente nella lieve imperfezione che costui coglie e riconosce la bellezza più autentica.

Don Mimì ha una mente aperta ed è un uomo libero: dice quello che pensa e fa quello che dice. Egli è semplicemente sé stesso, sempre, tanto che nessuno resta indifferente al suo passaggio. E, in fondo, come si potrebbe, visto tanto carisma e tanto buongusto?

Coinvolgente, irresistibile, raffinato, colto, ma, soprattutto, elegante in ogni circostanza. Veste in maniera accurata abiti, raggiungendo un’eleganza impeccabile. Vuole il meglio dalla vita, perché se lo è conquistato sul campo, da vero gladiatore.

Un abito sartoriale napoletano con giacca doppiopetto; camicia bianca con bottoni in madreperla e un paio di scarpe inglesi su misura. Il suo è un look sobrio, pulito, dalle linee classicheggianti, ma dal taglio moderno.

I dettagli, poi, sono l’anima stessa del rendersi unici, bisogno, questo, a cui non intende rinunciare in nessun caso. Per tale sua velleità, si adopera a corredare il suo outfit con diversi accessori, di cui la sua cabina armadio è molto ben provvista.

Capita, allora, abitualmente, di vederlo intento a sfogliare, una ad una, come fossero pagine di un testo sacro, le sue amatissime cravatte in pregiata seta italiana o inglese – handcrafted in Italy – modello 7-pieghe magari, che gli conferisce quel ché di prestigio, in versione sfoderata, se è estate. E di vederlo accarezzare con compiacimento la prescelta, per sentire quel fremito che gli provocano il tessuto e quella piacevole e perfetta consistenza e di provvedere a fissare poi il nodo, appena magistralmente eseguito fino a raggiungere il “culmine”, la cui inconfutabile conferma è l’apparire di quell’adorabile pieghetta centrale, cosa che gli procura tanta mal celata soddisfazione.

Talvolta, però, la scelta ricade su un papillon; rigorosamente da annodare, i suoi. E, dopotutto, perché mai privarsi del piacere di eseguire con maestria un nodo e di ottenere così una forma diversa e unica ogni volta?

Assolutamente non possono poi mancare le bretelle in tessuto, con le asole, che gli danno quel look di uomo elegante e terribilmente affascinante. Giusto un attimo, un’esitazione quasi impercettibile, dovuta a quella piacevole sensazione di avvertire che le spalle e la parte inferiore del corpo stanno acquistando una maggiore armonia, mentre assicura quelle eleganti fasce verticali ai bottoni dei pantaloni, ed ecco che lo vedi fare capolino, con una compiacenza via via crescente, sui fazzoletti da taschino – un irrinunciabile elemento di distinzione per Don Mimì – che provvede a ripiegare meticolosamente nel taschino della giacca, perfettamente en pendant con l’abbigliamento. Il suo rituale prevede che, prima di alloggiarlo nel taschino, Don Mimì gli conferisca la forma più appropriata all’occasione e certamente in sintonia col suo mood.

Quanto all’ascot, ne possiede molti. Del resto, evocano un fascino british e signorile, diventando canonici nelle occasioni meno formali, dove giammai si rinuncia alla classe.

Ci siamo, è il momento di uscire e di indossare un cappotto o soprabito, a cui aggiungere un ultimo, ma immancabile tocco di classe: una sciarpa o un foulard in finissimo cachemire o in pura seta et voilà…

Che lo spettacolo abbia inizio!

Domenico Malangone, CEO & Co-Founder DM Ties

Cravatte Don Mimì

Scopri gli accessori Don Mimì, by DM Ties

Don Mimì: il gentleman ultima modifica: 2020-04-30T10:00:37+02:00 da Gabriella Fiore
Gabriella Fiore

The author Gabriella Fiore

Lascia un commento