close
Curiosità

San Valentino, conosciamolo meglio

san-valentino-origini

Il 14 febbraio si avvicina. Oltre al consueto scambio di doni fra gli innamorati, cosa sappiamo davvero di questa ricorrenza?

Conosciamo quali sono le origini della festa dedicata al santo dell’amore

Quando si avvicina la romantica data è inevitabile sentire esclamare da qualcuno:

Festeggi?? Ma è solo la festa dei cioccolatini!

Le solite battute deprimenti.

Certamente è vero che le aziende produttrici di cioccolato sono complici nel mantenere viva la golosa tradizione, ma sono davvero loro le sole responsabili di tutto il clamore che gira intorno al 14 febbraio?

La risposta è breve: no!

Leggende e brevi fatti storici di questa festività che non tutti conoscono

Ci sono molte storie che circolano intorno alla figura di San Valentino, ma le certezze sono davvero poche.

Si narra che l’imperatore romano Claudio decretò il divieto di matrimonio per gli uomini validi alla leva, convinto che un uomo single diventasse un soldato più valido e motivato rispetto ad uno sposato che attende solo il sospirato congedo.

Nonostante il decreto, un uomo di nome Valentino pare avesse realizzato un matrimonio segreto e per questo fu condannato.

In attesa della sua esecuzione si racconta che abbia scritto una struggente lettera d’amore alla sua amata, firmando così il suo biglietto:

Dal tuo Valentino

Ora non ci resta che informarci sulla data.

Perché l’amore si celebra proprio il 14 febbraio?

Anche a questa curiosità corrisponde una leggenda.

Pare che questa data risalga ad un antico rito romano chiamato Lupercalia, dedicato al Dio della fertilità Lupercus, che veniva celebrata il 15 febbraio di ogni anno. Lupercus era il dio di origine greca che proteggeva le greggi degli animali dagli attacchi dei lupi. Alla base della festività in onore degli innamorati c’era quindi il lupo affamato che cercava di catturare qualche bella pecorella smarrita.

L’evento contemplava il culto del vino, della nudità e delle donne e prevedeva festeggiamenti sfrenati.

Storia del San Valentino

Si, avete letto bene, i nostri antenati si tenevano lontani dai cuori e dai sentimentalismi per praticare ben altre attività!

Ovviamente ben presto la Chiesa cristiana intervenne: modificò l’antico culto pagano e costituì una festività a dimensione molto più discreta e familiare, simile a quella che viene celebrata oggi…

Il culto del martirio del santo Valentino, detto anche San Valentino da Terni, si deve a Papa Gelasio I nel corso del 496 d.C. Fu proprio Papa Gelasio I a decidere di spostare al giorno precedente – 14 febbraio – facendolo diventare in un certo modo il protettore degli innamorati, battezzando questo giorno in Festa dell’amore.

Presagi e credenze popolari

Durante il Medioevo in Inghilterra e Francia si associò la data del 14 febbraio con l’inizio della stagione dell’amore per gli uccelli.

Un’antica tradizione dice che a San Valentino gli uccelli scelgono i propri compagni, un’idea cui alludono frequentemente i poeti ed in particolare Chaucer ed a cui si fa addirittura riferimento in A midsummer night’s dream.

Origini di San Valentino

Questa particolare attenzione aviaria portò alla curiosa credenza secondo la quale le donne (le dame del Devonshire) potrebbero conoscere in anticipo il carattere del loro futuro sposo sulla base del tipo di uccello avvistato durante la giornata di San Valentino: un merlo significava un prete; un uccello azzurro significava un tizio divertente; una colomba eguagliava un uomo gentile; un cardellino significava un uomo…non del tutto uomo!

Quando nasce la tradizione di scambiarsi un regalo tra fidanzati a San Valentino?

Nel 1800 Richard Cadbury inventò l’originale confezione regalo a forma di cuore ripiena di deliziosi cioccolatini.

Richard Cadbury scatola cioccolatini a cuore

Si dice che i medici del periodo prescrivessero piuttosto spesso ai loro pazienti l’acquisto di scatole di cioccolatini per calmare lo struggimento causato dall’amore perduto…e suggerivano di non abusarne, poiché il cioccolato era ritenuto una portentosa medicina!

San Valentino ai giorni nostri

Oggi la festa di S.Valentino è celebrata ovunque come Santo dell’Amore.

La tradizione prevedeva che si donasse una scatola di cioccolatini. Attualmente questa usanza è andata in disuso sicuramente soltanto perchè non se ne conosce questo antico rituale.

Adesso per la scelta del regalo non c’è una rigida usanza, gli amanti optano per regali assolutamente arbitrari.


KIT DI COORDINATI DI SAN VALENTINO TARGATI DM TIES. UN PRODOTTO IN OGNI KIT È SEMPRE IN OMAGGIO 


 

L’invito e la forza dell’amore che è racchiuso nel messaggio universale di S. Valentino va considerato anche da altre angolazioni, oltre che dall’ormai esclusivo significato del rapporto tra uomo e donna: l’amore è Vita e caratterizza l’uomo. Nell’amore risiede la vitalità, la solidarietà e la nostra sopravvivenza!

Tra culti pagani, martiri cristiani, predizioni sentimentali e prescrizioni mediche sono certa che la prossima volta che sentirai dire che San Valentino è solo la festa dei cioccolatini…ti farai una gran risata!

 ? ? ? LOVELOVELOVE ? ? ?

San Valentino, conosciamolo meglio ultima modifica: 2017-01-24T01:34:05+00:00 da Gabriella Fiore
Gabriella Fiore

The author Gabriella Fiore

Lascia un commento